PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Barbone

Lungo il sentiero
all’ombra del ciliegio
La fame mi piegò

ricurvo vidi
i dolci frutti

come dono a me rivolti
a fine carestia

la speranza cadde
come nettare dal cielo

ricominciai il cammino
lungo il mio sentiero

all’ombra delle foglie
dissi ciao contento

a un ticchettio di rami
che musicava il vento

 

1
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 04/11/2015 12:48
    apprezzata... complimenti.

6 commenti:

  • loretta margherita citarei il 04/03/2009 21:45
    è bella, quando il dolore incrina l'animo, subito fiorisce la speranza e si ricomincia il percorso della vita
  • ANNA MARIA CONSOLO il 03/02/2009 16:26
    Ma che musicalità e senso "dell'andare". Vedo che anche tu ami i suoni... ti fermi... riposi e ascolti... Mi hai ispirato...
  • Domenico Montaleone il 30/01/2009 14:52
    Permettetemi di ringraziarvi, Donato, Ugo, Vincenzo. Un sorriso a voi. Ciaooo
  • Ugo Mastrogiovanni il 30/01/2009 11:32
    Tanta umanità in questi dolcissimi versi, quasi il timore della colomba e la rifioritura della fiducia.
  • Vincenzo Capitanucci il 30/01/2009 09:13
    Stupenda Domenico... è il canto del dio Barbone... mangiando frutti rossi... in una celestiale musica...

    Complimenti... e stima...
  • Donato Delfin8 il 29/01/2009 18:43
    Tante interpretazioni! Amore, conoscenza, emozioni, esperienze lungo il sentiero della vita. e arrivano sempre inaspettatamente basta saper sperare e ringraziare
    bella. grazie a presto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0