PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I Grandi burattinai si contano in una sola mano

Ridurre l'eccesso,
Assottigliando il consumo.
Lottare per i beni primari
che la natura ci offre,
spontaneamente,
da condividere,
gratuitamente.
Senza contratti,
un pensiero comune
ch risani l'ambiente.
L'avidità cieca curata
o s'è perfida eliminata.
E chi veri sterminatori coscienti
sarann disposti a cedere il profitto?!
Ingordi dalla fame nevrotica...
Non è mai sazio il vostro stomaco.
Mangiate per pura golosia,
non ha freni il vostro volere!
La vostra vetta non va al di sopra del potere...
Ambizioni insane,
nel seme,
il gene d'egoistica educazione.
Ora,
scorrono al contrario le pagine di storia,
come in fotogrammi veloci...
é la storia che si ripercorre in lampi...
Rewind
Stop
e adesso play

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Carlo Caredda il 30/01/2009 19:28
    Dottore la ringrazio vivamente. Non credevo molto in questi versi perchè mi dava l'impressione che non arrivasse il messaggio. Vorrei dare una mano ai vari movimenti che lavorano per sensibilizzare l'umanità. Un commento da lei è un incoraggiamento a continuare. Grazie ancora... Carlo
  • Ugo Mastrogiovanni il 30/01/2009 11:37
    Forti, veri e sinceri i versi di Caredda; danno vita ad un revival che non finisce mai e che continua ad affliggere l’umanità. Molto piaciuti.
  • Carlo Caredda il 30/01/2009 01:43
    Mi fa cagare e non rende
    a voi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0