accedi   |   crea nuovo account

il risveglio

La nebbia avanzava lentamente,
Un’immensa nuvola bianca mi avvolgeva,
ero catturato dal nulla,
l’ansia si faceva sempre più grande,
il respiro più affannato,
una forte sensazione di soffocamento mi opprimeva,
la paura dell’ignoto mi avvolgeva completamente,
procedevo per la mia strada lentamente,
ed il mio sguardo mostrava tutte le mie paure,
poi un raggio di sole squarcia il nulla,
ed il mondo ricompare davanti ai miei occhi,
vedo gente in torno a me, che sorride,
sono tutti vestiti di verde, non capisco,
giro lo sguardo e vedo che parlano e sorridono,
ma ancora non riesco a comprendere,
poi riconosco mia moglie, che sorride e mi tiene una mano,
vorrei muovermi ma i miei muscoli non rispondono,
cerco di parlare, ma la mia voce è fievole,
non riescono a capirmi, faccio un sorriso,
ma ancora sono all’oscuro, di cosa mi sia successo,
poi una voce si avvicina alle mie orecchie,
e mi sussurra, hai subito il trapianto cardiaco.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 18/04/2009 17:05
    Carinaaaaaa...=)
  • andrea venturi il 04/03/2009 16:32
    grazie per il commento Claudia, io la vita cerco di viverla in pieno, perchè ora mi sento un altro come dico a mia moglie sono ritornato a quando avevo 20 anni.
    un abbraccio Andrea
  • claudia checchi il 27/02/2009 16:38
    Andrea è vero la tua esperienza di avere subito un trapianto di cuore credo non sia
    facile da superare.. ma vivi e godi ogni giorno.. come dice Cinzia questo trapianto ti ha ridato la vita godila in ogni sua sfumatura.. e grazie di averla condivisa con tutti noi.. un forte Abbraccio tvb.. Claudia..
  • andrea venturi il 31/01/2009 18:54
    si Cinzia le tue parole sono giuste, la mia vita è cambiata nonostante sia ancora passato poco tempo dal traianto, ho riacquistato tante sicurezze, mi sembra di essere ritornato il ragazzo di un tempo.
    ciao Andrea
  • Cinzia Gargiulo il 30/01/2009 19:56
    Andrea la tua è una bellissima testimonianza che può dare speranza a tante persone che possono trovarsi ina situazione analoga. Grazie per averla condivisa con noi. Ora però vivi, lascia da parte le paure, segui i consigli dei medici ma cerca a poco a poco di riprendere una vita normale... il trapianto serve a darti una buona qualità di vita.
    Un abbraccio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0