PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Spleen X

Paradigmi avventati
insulse conclusioni...
lo scorrere incessante del tempo...
graffiti immacolati, nubi di incoscienza
spensierati raggi di luce...
lo scorrere incessante del tempo...
strade senza alcuna via d'uscita
rigidi lampioni desolanti
città affamate d'orrore...
lo scorrere incessante del tempo...
la disperazione di quegli alberi scheletrici
risuona nella mia mente lontana...
mi dispero con loro
piango con loro
muoio con loro...
nn posso fare altro.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • virginia marcelloni il 12/10/2011 23:07
    ce ne faremo una ragione...
  • la guerre delaguerre il 06/09/2011 13:30
    non mi piace e non capisco il perchè. pazienza
  • virginia marcelloni il 01/02/2009 11:56
    .. la malinconia è la molla ke ci spinge a scrivere.. almeno per quanto mi riguarda.. malinconia di cose passate, di cose perdute.. di sensazioni mai provate.. per me tutto scaturisce da lì.. da quel ticchettio incessante ke fa riaffiorare i ricordi... grazie a tutti
  • Donato Delfin8 il 01/02/2009 08:23
    Belle sensazioni. Un po' malinconica. grazie a presto
  • Adamo Musella il 30/01/2009 21:18
    Mi son fermato è ho avviato il conta tempo... ne ho trascritto ogni impercepibile variazione... un'attesa durata giorni difficili... alla fine ho solo scoperto che non serve misurarlo, basta trovare i segni del suo passaggio... brava in questa poesia Virginia baci.
  • Vincenzo Capitanucci il 30/01/2009 17:05
    è già tanto vivere queste sensazioni... nello scorrere incessante del tempo... un vero incubo...

    Bellissima... un vero Spleen... mi ricorda il Bosone... Higgs... che non sai mai da dove spunta... se c'è o non c'è...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0