username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L’averti incontrata

Non sapevo di te, della tua era;
t’aspettavo comunque
e dovunque ti vedevo.
Non sapeva allor la giovinezza
le norme dell’appuntamento
ma ero contento
ugualmente
d’ignorare le leggi dell’attesa.
Oggi che t’ho trovato
e da tempo ho appagato i mie sogni
mi sovvien certezza
d’averti tanto amato
da sempre
e son felice d’averti incontrato.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Anonimo il 03/05/2011 09:54
    Una bellissima e struggente dichiarazione d'amore "a posteriori" che ogni donna gradirebbe sentire dalle labbra dell'uomo che ha scelto per la vita. Sensibilità e romanticismo allo stato puro. Complimenti!
  • Anonimo il 11/03/2010 18:10
    Molto bella e sentita. Complimenti
  • Salvatore Ferranti il 30/10/2009 10:09
    bellissima dedica alla donna amata... bravissimo e delicatissimo
  • Salvatore Ferranti il 30/10/2009 10:09
    bellissima dedica alla donna amata... bravissimo e delicatissimo
  • Giada.. il 01/05/2009 14:50
    Bellissima, delicata..
    Grazie x avermi commentata, ho così potuto scoprirti..
  • Anonimo il 22/03/2009 20:42
    Ode sublime e ancestrale, effimera e inconsistente, pragmatica e surreale.
    Vai forte.
  • Angela Marino il 23/02/2009 20:41
    Profonda e sensibile... come fatta di emozioni. Davvero bella."Oggi che t’ho trovato e da tempo ho appagato i mie sogni", versi davvero molto romantici, poetici, che esprimono un gran sentimento.
  • augusto villa il 21/02/2009 11:48
    Penso che tu, in questo caso,... sia riuscito, con pacatezza di verso... a farci percepire una grande passione, intensa... che eterna divampa... il che non è facile... Hai fatto centro... Sisì!... M'hai fatto vibrare l'anima... Complimenti!
  • Maria Lupo il 15/02/2009 01:27
    Sono fortune rare. Un sentimento espresso con semplicità, nella forma impeccabile di sempre. Mi piacciono soprattutto quei versi: ".. non sapeva allor la giovinezza - le norme dell'appuntamento..."
  • Anonimo il 11/02/2009 01:15
    È stupenda...
    Emozionante e drammatica x certi versi.
    Un amore che con il tempo ha raggiunto la consapevolezza dell'assoluto, diventando immortale!!!
    Bravissimo!!!
  • Kiara Luna il 31/01/2009 14:10
    Sentimenti d'un tempo passato eh Ugo.. quando tutto era VERO dal primo all'ultimo giorno... crdimi invidio affettuosamente la tua immensa fortuna.. e quella del tuo grande amore. Versi stupendi come sempre.
  • Anonimo il 31/01/2009 13:35
    "Ignorare le leggi dell'attesa".. quanto sento mia, questra frase caro Ugo..
    Un bacio immenso.. con il solito grande cuore.
  • Anonimo il 31/01/2009 12:20
    Gongolo tra queste righe.."Non sapevo di te, della tua era; t'aspettavo comunque e dovunque ti vedevo"
    Grande lettura. Ciao.
  • Vincenzo Capitanucci il 31/01/2009 11:33
    .. e son felice di averti incontrato...
    Bellezza.. ed elenganza... vanno a braccetto... nella danza delle tue parole... con fare contenuto... proprio da Nobile Uomo...
    Complimenti caro Ugo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0