PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

guardo indietro

Guardo dietro e scruto nel passato
rivedo immagini sbiadite e ripenso a cio che è stato
ricordo i primi passi nel mondo
ripenso a cio che mi faceva stare bene e non contava il resto
con gli amici di sempre e i nuovi arrivati
le ginocchia sbucciate maledetti i tempi ormai passati

so che non tornerà più quel momento in cui pensavo
so che non esiste più il bambino spensierato
scruto nella mente e cerco immagini piacevoli
e familiari, ad un tratto un sorriso nasce
e i ricordi sono più lineari
eh già non esiste un ricordo che faccia stare meglio
il passato è passato e il futuro
non è esattamente cio che ho sperato
riguardo immagini su foto e cartoline

ricordo anni fa quando eravamo una famiglia
sola e tutto quello che contava
essere in piedi ancora
svergliarsi la mattina andare a scuola
scappare a lavoro
era la cosa più bella che c'era ed ora
quasi un tesoro
sono i miei ricordi
la mia infanzia la mia adolescenza
la verità racchiusa nella fluorescenza
della mia vita

si una vita in cui ricordo
o il primo ricordo e in un filmino
di una comunione
del primo compleanno
sfocato vecchio in bianco e nero
ma in questa vita il nero e il contorno
e il bianco è cio che spero
ringrazio gli amici di allora e di sempre
spalle a spalle
nei momenti in cui non ci sono con la mente
e sorridendo penso a quanto sia importante
averli vicino
e sostenerli dentro ad un istante.

e nello stesso istante in cui
capisco di essere un piccolo uomo
allora mi affaccio e trovo il modo
certo il mondo non è un finestra
ne una partita a scacchi
mi giro ancora indietro
vedo le impronte del mio cammino
abbasso gli occhi
e so che ora tu mi sei più vicino
mi incoraggi e mi dai la forza
e io sorrido perchè
ora so che posso affaciarmi a quella finestra.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Antonio Pani il 22/11/2010 17:57
    Uno scritto che "trasmette", che trasporta. Evocativo e delicato, quanto basta per suscitare analoghe riflessioni, e arricchire di un sincero sorriso il viso del lettore. Mi è piaciuta, bravo. A rileggersi, ciao.
  • lu cia il 01/02/2009 11:19
    "e io sorrido perchè
    ora so che posso affacciarmi a quella finestra".
    Bello mi piace
  • Vincenzo Capitanucci il 01/02/2009 08:53
    Sostenerli dentro ad un istante... con un sorriso...

    Bellissima... le finestre sono aperte...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0