accedi   |   crea nuovo account

Quindici

Le scarpe chiodate come la fermezza d'animo,
lo spogliatoio,
la maglia a scacchi,
un solo pensiero,
una sola parola rimbomba dentro la mia testa,
l'abbraccio per sentirsi più vicini per sentirsi tutt'uno,
non si è mai soli,
il tunnel infinito ad ottenebrare ciò che resta del giorno perchè ora comicia la battaglia,
ora o mai più,
per esser i migliori devi usar prima il cuore poi la testa,
quella palla ovale signfica: stima, riconoscienza, onore,
in campo sento l'odore dell'erba,
i pali così nitidi così maestosi,
il fango fino alle caviglie,
un fischio... inizo e fine della mia persona,
dentro tanta rabbia,
la sento è fra le mie mani, è pesante ma aiuta a correr più veloce del vento,
una sola destinazione,
schiacciarla dopo quella riga può valere tanto o nulla, tutto o niente,
la bocca impastata: sudore, fango,
stremato,
la mischia,
colpito,
un'altro fischio,
stramazzo al suolo con in mano una sola realtà... i'm rugbyman.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 27/06/2013 16:29
    ... molto bella
    e creativa
    complimenti..

4 commenti:

  • Nico Iuliano il 23/02/2010 20:55
    oddio mio... una domanda ma perhè tutti queli che praticano rugby ci tengono a sottolineare che è uno stile di vita ed esaltano il loro giocare a rugby?... Non è una critica, ma una semplice curiosità... non capisco il perchè di questa esasperazione rugbistica..
  • Donato Delfin8 il 05/02/2009 19:04
    Molto bella come dedica e condivido ciò ke dici di questo sport!
    benvenuto tra noi
    grazie a presto
  • Tiziano Boscolo Caporale il 04/02/2009 16:22
    il rugby... sport che ho praticato ed amato... esemplifica pienamente la vita.
  • virginia marcelloni il 04/02/2009 00:19
    .. sembra quasi metafora della vita..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0