PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Troppo

Ti mette in luce il senso d’eccedenza,
quella mancanza di moderazione
di cui è opportuno prendere coscienza
per evitar l’altrui brusca reazione.

Se “quand’è troppo è troppo” senti dire,
vuol dire ch’ogni limite hai passato,
e rischi di causare giuste l’ire,
di chi fin troppo a lungo ha sopportato.

Perché l’abuso, l’esagerazione
sinonimi comunque son d’errore
e portan sempre alla generazione
di vereconde forme di rancore.

Com’ogni regola poi, che si conviene
presenta un’eccezione certamente:
non è mai troppo il tuo volere bene
e neppure l’amar teneramente.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giuseppe ABBAMONTE il 07/01/2010 20:41
    Grazie Sandrino
    buon 2010
    Giuseppe
  • Sandrino Aquilani il 07/01/2010 12:37
    Mi piace la disinvoltura con cui hai trattato il verbo... esagerare. Complimenti.
  • Nicola Saracino il 05/02/2009 19:37
    Caro Giuseppe, vale anche per la saggezza: non è mai troppa e tu ce la dispensi a piene mani! Nicola
  • Giuseppe ABBAMONTE il 05/02/2009 06:58
    Grazie
    per Nicola: purtroppo per quanto attiene alla reazione al troppo, ahimè la cronaca di questi giorni ci mostra di continuo come gli eccessi di ogni tipo, la mancanza di moderazione e spesso di mediazione comporti degli eccessi anche nella reazione. Il troppo finisce per causare a sua volta il troppo...
    Ma per fortuna questa regola vale anche per i buoni sentimenti.
    Buona giornata a tutti
    Giuseppe
  • ANNA MARIA CONSOLO il 01/02/2009 17:52
    Concordo... bravo!
    Ciao Anna
  • Nicola Saracino il 01/02/2009 16:47
    ... e se è troppo, non è mai abbastanza.
    La "vereconda forma di rancore", come risposta moderna all'eccesso oltre misura, ci fornisce un grande spunto di riflessione. Bentornato Giuseppe con i tuoi pacati ritmi! Nicola

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0