accedi   |   crea nuovo account

Alba Chiara

Di luce risplende il tuo nome
Oh figlia d'umiltà remote
A me, porti il tuo pensiero come
Le amarezze e le illusioni stolte
Di un bambino e la sua mente,
Che anima e spirito rende più forte
Sospirando un tuo bacio dolcemente

Accarezzavi il mio viso con le tue mani d'argento
Fammi sognare ancora, un'istante o altri cento.
Fammi sognare ciò che dio non ha concesso
Chi ne risponderà sarò io e solo me stesso
Lasciati cadere nei miei occhi scuri
Illuminami la via senza chiedermi il permesso
Dentro un lenzuolo di gesti unici e puri

Oh dea madrenatura!..
Oh albero della vita!...
Sorge il sentimento ormai maturo e il sogno divien sempre più greve,
Si piega, s'appoggia e li si trattiene,
Alla luce del sole e della ragione si astiene
Aspettando un'altra ora, un'altra alba, un'altra Chiara
Così come viene...

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Alessandra Paparella il 01/09/2010 00:56
    Continua a sospirar e bramar ciò che desideri,
    senza sogni non siamo che pezzi di carta buttati via nel vento..
  • Donato Delfin8 il 08/02/2009 12:26
    bel sentimento. sembra una dedica ad un donna di nome "Chiara"
    grazie a presto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0