accedi   |   crea nuovo account

In viaggio con la poesia

Io e la poesia,
siamo mistero che, lentamente, toglie i veli dal viso,
tentiamo voli come cardellini bramosi di canto, fuggiti da gabbie remote,
sgorghiamo, semplici e veri, come cascata di monte.

Io e la poesia,
siamo rami dell'albero Essere, che germogliano con sole e pioggia alterni,
attraversiamo curiosi le rapide senza governo del cuore,
per poi navigare temerari verso il mare mai calmo delle emozioni.

Io e la poesia,
siamo pionieri dell'alba nel regno fantastico delle parole,
del foglio bianco facciamo un teatro, con intrecci di gioie e dolori.

Io e la poesia,
siamo fili d'erba sottili di un giardino segreto,
sfiorati da carezzevoli folate di necessaria follia.

Io e la poesia,
fuori, il silenzio,
dentro, una penna rossa e la vita.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/08/2012 09:33
    ... un viaggio degno
    delle gesta di Marco Polo,
    complimenti...

2 commenti:

  • Attanasio D'Agostino il 02/02/2009 18:25
    Senzazioni stupende si legge...
    tra te e la poesia con emozioni di vita,

    veramente stupenda, complimenti

    un caro saluto da tanà.
  • Vincenzo Capitanucci il 02/02/2009 16:12
    Io e la poesia siamo uno... l'Uno... nella stessa azione creatrice del Fare...

    Bellissima... Cristina... un faro... un falò... di Vita... su una spiaggia... di notte...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0