PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ti ho cercato così tanto...

Ti ho cercato così tanto
da sentir bruciare le mie vene
nelle desolanti freddi notti di dicembre.

Ti ho amato così tanto,
da sembrare che un giorno o l’altro
sarei morto, sprofondando nel tuo ricordo.

Ti ho maledetto così tanto,
da sentir la rabbia lacerarmi dentro,
come lame d’acciaio, forgiate di follia

Ti ho aspettato così tanto,
pur sapendo che mai saresti arrivata,
a diffonder luce, al mio grigio tormento.

Polvere di stelle tra le mani,
ecco, Vita, cosa mi rimane,
la unirò con queste lacrime
che mai seppi placare,

la userò per scrivere il tuo nome,
su quel muro cosparso di rumori
e di crepe grandi come il cuore
che invano tentai di riempire.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 10/04/2010 20:34
    Estremizzazioni negative o positive del totale sentimento dell'amore... Bella, bella, bella!
  • Anonimo il 21/05/2009 22:44
    bellissima e intensa, molto sentita, grazie
  • Anonimo il 03/02/2009 14:43
    Molto bella
  • lu cia il 03/02/2009 09:00
    "Ti ho cercato così tanto
    da sentir bruciare le mie vene
    nelle desolanti freddi notti di dicembre."
    Intensa, Bravo.
  • aleks nightmare il 02/02/2009 22:33
    la ricerca e la speranza di ritrovare qualcuno è sempre l'ispirazione migliore, proprio perchè è sofferta
  • Cinzia Gargiulo il 02/02/2009 17:47
    Molto intensa! Complimenti!
    Un abbraccio...
  • Anonimo il 02/02/2009 16:52
    Bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0