accedi   |   crea nuovo account

Riga dopo riga

Non ho risposto alle tue lettere

Osservo spesso
quelle buste ancora chiuse
sopra la mia scrivania

così,
una sopra all’altra.

Mi viene da ridere
- perché non so piangere -
all’idea di quanto inchiostro sprecato;
quella tua mano sottile, esausta.

Riga dopo riga
la mia calligrafia,
sfibrata,
si deturpa.

Senza difetti, all’avvio;
quasi illeggibile,
verso la conclusione

Come il mio amore
stanco e consumato
che non sa nemmeno più leggere

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 03/02/2009 18:20
    Bellissima Alessandro... busta su busta... verso la triste conclusione...

    Mi vien da ridere... perchè ho troppo pianto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0