PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

È notte

È notte fonda, io dormo
ma il mio cuore veglia
e mi dice che non ho sentimenti
di misericordia e amore
verso i fratelli bisognosi.

Mi sembra di cadere in un baratro infernale,
ma vedo che Tu mi porgi la tua mano
e mi doni una lampada che brillerà nel buio.

Sento la Tua voce che mi dice:
" Io non ti dimenticherò mai,
anche se tu ti sei dimenticato di Me."

Ora finalmente ho capito il Tuo messaggio,
pregherò affinchè questa luce che Tu mi hai donato
non debba spegnersi mai,
specialmente nei momenti di sconforto,
e ho scritto nel mio cuore il desiderio di Te
per amare ed essere amato.

Poi pian piano mi sveglio
e con profonda umiltà mi incammino
lungo le strade impervie della vita,
cerco un fratello bisognoso,
e quando l'avrò trovato
abbracciandolo sul mio cuore gli dirò:

"Sei Tu Signore, la mia speranza,
la mia salvezza."
E queste parole non le cancellerò più
dalla mia mente e dal mio cuore.

 

3
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 04/02/2009 19:27
    Non ho parole... lascia al cuore le sue emozioni grazie
  • Kiara Luna il 04/02/2009 18:25
    Grazie a Dio per questa preghiera tanto bella quanto carica d'Amore...
  • Anonimo il 04/02/2009 17:49
    Sul mio cuore ti porto tatuato, anche se una madre si dimentica il figlio io non mi dimenticherò mai di te. Poichè è cosi l'amore, pieno di misericordia e lento all'ira, conosce le debolezze umane. Tutto l'amore sta in quelle braccia distese, aperte sulla croce che accolgono il mondo nel dono più grande, il perdono.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0