PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al giovincello chesisenteindipendente

O ragazzo non stare ad ascoltare
ciò su cui gli altri hanno da ridire,
ma di solo ciò che gli altri
non vogliono sentire.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • vasily biserov il 17/07/2010 13:29
    giusto!!
  • Anonimo il 25/02/2009 14:17
    Grande!
  • Giuseppe ABBAMONTE il 10/02/2009 21:33
    Condivido assolutamente l'invito contenuto nella seconda parte del componimento. Un po' più oscuro mi sembra il significato di quello contenuto nella prima. Ma mi piace l'insieme, davvero ben riuscito, che sprizza grazia e musicalità. Da tutti i pori.
  • Solo Commenti il 04/02/2009 23:20
    Un frizzante intreccio di ascoltare-dire-ridire-sentire in pochi versi ben riusciti.
  • Morrissey Fawkes il 04/02/2009 19:02
    la seconda, e hai ragione nicola. grazie.
  • Nicola Saracino il 04/02/2009 18:17
    Vorrei un chiarimento. "ridire" nel senso di "dire di nuovo" o nel senso di "obiettare, criticare" (in questo secondo caso dovrebbe essere "su cui gli altri..."?
    Molto apprezzabile l'invito ad ascoltare ciò che gli altri non vogliono sentire. Vale per il giovincello e per tutti gli altri, ed anch'io personalmente accolgo volentieri questo invito. Nicola

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0