accedi   |   crea nuovo account

Il piccolo pianista

Lungo la riva accarezzata dalle onde ormai stanche,
mi perdo a guardare il tuo saltellare curioso
che per poco, sembra
sfuggire alle leggi del mondo tutto

Estremo misso dell'ultimo orizzonte
per riportare all'aria lontana,
che si perde ormai tra i colori vermigli,
tutto quello che è successo oggi sulla terra.

Lasci, all'improvviso, questa sabbia bagnata;
E tutto il cielo un pianoforte e le tue piume tante dita
di un abile pianista, che si agitano in maniera meravigliosa
e io, mentre ti guardo, ascolto, sperduto,
quest'armonia.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • naida santacruz il 05/02/2009 09:24
    La poesia è la ragione messa in musica.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0