PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Guidando impazzito verso l’Edenico Eden

Non ho più unghie
alle mie dita

per aggrapparmi
ancora

ai vuoti guardarails
dei miei marciapiedi
in salvavita

ho lasciato solchi
di lava infuocati
sul nero mantello stradale

Il palmo
delle mie mani
bruciato
da anneriti
cipressi
al volante

bruscamente
sterzati
frenati
al cardiopalmo
d'uno schianto

Sono già palme sfumate
in macchie di sangue
dolorosamente passate

Oasi future
paralizzate
nel Tuo meraviglioso
giardino al presente

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anna G. Mormina il 05/02/2009 18:30
    "Sono già palme sfumate, in macchie di sangue, dolorosamente passate..."

    ... gettare il passato alle spalle, e vivere il presente, pensando a un futuro migliore!!! ... un forte abbraccio!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0