accedi   |   crea nuovo account

Quanti quando...

Quanti quando
Mi hanno vista andar via,
Posti,
Case,
Persone,
Maniglie…

Quanti risvegli
E oblii,
Quante strade,
Polveri,
Erba calpestata,
Scogli,
Morti apparenti,
Formicolii

Quanto sole a cuocermi la testa,
Neve a bloccarmi i polmoni,
Mare a seccarmi gli occhi,
Lune a ricordarmi d’essere sognante,
Attimi di scivolosa sabbia
Tra scoscesi inverni alberati
E liquide trasparenze di corallo

Ma
Mai un sogno
Ha osato
Uscire da se stesso
Per donarmi la sua essenza
Tra le mani sanguinante inchiostro,
Tra le dita palpitante creatura,
Mentre la guarda stupito
E bellissimo
E stanco

Nel risveglio
Comprenderà appieno
La deflagrazione inevitabile
Della sua pelle,
Quando ne cambierà i colori mutando
Come ora succede
Per natura
E miracolo siderale...


Fiore si desta
Nel mondo che fece
E amplesso trasfigura
Morendo di vita

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 27/07/2014 10:55
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua, abbi pazienza e continua ancora, alla fine premiata sarai!
  • Anonimo il 23/03/2013 08:25
    ... bellissima paranomasia
    nel titolo, ritmo
    eccellente,
    complimenti...

17 commenti:

  • laura cuppone il 23/03/2013 16:39
    È diventata ardua impresa entrare nel sito e leggere, commentare.
    la connessione é troppo lenta... farebbe perdere la pazienza a chiunque..

    tralascio la divagazione per ringraziarti di cuore Antonio...
    so che sei un lettore attento e mi lusinga che tu trovi dell'eccellenza nelle mie parole...
    grazie ancora.

    Laura
  • Bawidiana Ross... il 02/05/2010 20:52
    È vero, quanti quando passano nella nostra vita... Brava ottima descrizione
  • Anonimo il 23/03/2010 17:59
    Che dire? In grado di generare emozione. nove.
  • laura cuppone il 11/02/2009 23:09
    Claudio... Augusto..
    grazie!!!

    non vedo l'ora di rivedervi!!!

    un abbraccio
    Laura
  • augusto villa il 11/02/2009 15:31
    Piaciuta molto Fatina!!!
    È come un labirinto... e dietro ogni angolo si trova l'inaspettato... Belle le immagini sublime la chiusa. Ciao... Magica!
  • Anonimo il 11/02/2009 10:20
    Poliedricità d'espressione che porta a riflessioni ed introspezioni ime. Forza e determinazione di versi che offrono infinite vie da percorrere. Bella, Lauretta. Bacio grande.
  • laura cuppone il 08/02/2009 11:04
    hey...
    che bello vederti Vitt!!!!!

    grazie.. é un Momento che " spazia " da solo
    sperimento
    con lo stomaco...

    tvb
    Laura
  • Anonimo il 08/02/2009 10:59
    Ammiro molto il tuo eclettismo. Riesci a spaziare su temi e forme espressive molto diversi, quasi antitetici. È sicuramente indice di genialità. Già in questa poesia rivela aspetti differenti ad ogni strofa, tutte molto suggestive comunque.
  • laura cuppone il 08/02/2009 10:26
    grazie.
    la vita é bellissima anche quando il vento ti ricorda, arriva, cambia, se ne va, si trasforma.

    Laura
  • Riccardo Brumana il 08/02/2009 10:15
    la vita... è un continuo cammino con il vento che soffia al contrario... e noi che comunque andiamo... molto bella.
  • laura cuppone il 07/02/2009 09:26
    grazie...

    un abbraccio
    Laura
  • Marta Niero il 06/02/2009 22:31
    mio caro giunco
    era tanto che non viaggiavo tra le tue parole
    e qui ti ritrovo tutta, ritrovo il tuo mare tempestoso e impetuoso, mai domo, sempre in costante movimento.
    la sento come una riflessione, un tirare le somme...
    non guardare i risultati di tale operazione... la rotta è ancora tutta da percorrere
    ti abbraccio con immenso calore
    M
  • terry Deleo il 05/02/2009 21:38
    *****
    t
  • Attanasio D'Agostino il 05/02/2009 21:37
    ... Fiore si desta
    Nel mondo che fece...

    Un caro saluto da Tanà.
  • Anonimo il 05/02/2009 20:10
    bellissima, brava Laura
  • laura cuppone il 05/02/2009 19:23
    gentile Solo Commenti... poesia difficile... lo ammetto... e anche "solfeggiata"... si

    Grazie
    Laura
  • Solo Commenti il 05/02/2009 13:13
    Equilibrio classicheggiante nella quarta strofa, poesia compiuta. Il resto si sminuzza in registri e stili diversi, coro in solfeggio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0