username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La stanza dell’alieno

Dissonanza vegetale
di un respiro alieno
Soluzione permanente
di un collasso in dotazione
che si ottiene per un niente,
per un fiore appassito,
per un cielo dissolvente,
Tutto questo per un niente.

Vacillante e preoccupante
Il mio volto vuoto avanza
Nelle strade vedo gente
che però non mi dà niente
Il sollievo della mente
rifiorisce da perdente
in un nodo intestino,
in un sogno più vicino…

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • le fabbriche dismesse il 08/02/2009 20:48
    Poesia particolare, scritta con un linguaggio psichedelico, quasi elettronico se dovessi metterla in musica... bella!!
  • Vincenzo Capitanucci il 08/02/2009 08:54
    Bellissima alienazione... fra assonanze... e dissonanze... in un riposo vegetativo... del nodo intestino... sempre più vicino... a la liberazione...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0