accedi   |   crea nuovo account

Castello antico

Il castello
sta
là,
disteso sul colle
come statua imponente.
Guarda
nebbie e fantasmi
terre ed oceani
monotoni e spettrali
nel tempo che passa.
Ricorda
lotte e tormenti
amori e passioni
nel volgere lento
dei secoli.
Fra quelle mura antiche e millenarie
trova ancora rifugio un vecchio gabbiano
ammalato e stanco
che mira da lontano
le immense acque solcate nei voli.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • concetta il 27/02/2012 15:01
    bella questa poesia, complimenti
  • Nenia Samael il 21/08/2010 12:54
    CHE BELLAAAA!!! Mi ricorda tanto L'Inghilterra!^^
  • sara zucchetti il 09/08/2009 23:23
    bella! piacciono anche a me i castelli e quel finale con il gabbiano è davvero tenero
  • Dolce Sorriso il 27/02/2009 12:32
    anch'io adoro le immagini di castelli,
    di principi erranti,
    davvero gradita
    ciao ciao
  • Anonimo il 09/02/2009 23:13
    Molto affascinante e ricca di significato. L'ho molto gradita!
    Giovanna
  • Antonietta Di Costanzo il 09/02/2009 17:51
    Mi piace quest'immagine del castello, antico diroccato, che ne ha viste tante, che ne ha subite tante, eppure dopo tanti anni è ancora li a dar rifugio ad un gabbiano stanco, è un po' cosi anche la nostra vita, il nostro vivere, anche se il corpo invecchia, l'anima no, è ancora capace di accogliere di dare amore di donare a chi chiede rifugio, complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0