accedi   |   crea nuovo account

Edipo Re

Incestuoso e crudele
Placidamente immobile
In quel letto
Senza manette
Né vergogna

Ricordo
Privo di storia
Nei capelli ricci
Tra quelle dita delicate
E calme
Ad accarezzare la sua testa
Tra le gambe
Lisce e calde

Sogno senza colonna sonora
Nessuna voce
Nessun rumore
Dalla finestra spalancata
Dall’estate dello scirocco
E delle leggere e tossiche novità
Consumate
In una stanza troppo grande

Indelebile
Riordinato dal mattino
Di qualche giorno fa
Inciso in nero
Sul grigio
Un abbinamento elegante
E dolce
Anche per una fotografia
Così apocalittica.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0