PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Parlando con Ora-zio della Ricchezza alchemica del Sogno in Serra

Sono da ricovero
da internare in un ospizio
cibernetico
dello spazio
estetico

Sempre
fuori
dal tempo

ancora sogno
di poter cambiare
il mondo

con le orchidee
spuntate
in un crescendo
musicale
d’anima

in Oro
Caro zio

cambiando
totalmente
me stesso

ritrovando
le iniziali fondamenta del mondo
sotto le pesanti tegole
di un infinito tetto

Sono

il dolore gioioso
la calma della tempesta
la lacrima non bevuta
l’amore non visto

non conto più gli anni
ne i conti perduti in Sogno

da un ricco infelice
a
un ricco vero

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • orazio serra il 11/02/2009 18:26
    Che Onore... molto bella... mi hà toccato il cuore...
  • Anna G. Mormina il 09/02/2009 18:01
    ... "Sono... il dolore gioioso, la calma della tempesta, la lacrima non bevuta, l’amore non visto..."
    ... mi sa che anche io sono da ricovero: sogno di poyer cambiare il mondo!!!
    Molto bella!... un forte abbraccio! :o*

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0