accedi   |   crea nuovo account

Attimo

Attimo di liquide barriere:
sono qui,
ti sento
e non ti avverto.
Inerme ti osservo..
imponente tu,
divorandomi i sensi.
Momento di purpuree emozioni:
sono qui,
ti guardo
e non ti vedo.
Perduta ti ascolto..
incosciente tu,
divorandomi dentro.
Presa visione del tutto:
sei lì,
ti tocco, dolce illusione..
e non ti afferro.
non mi è dato.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • GiuseppeCristiano Merola il 23/07/2011 02:50
    Buona poesia!!!! Brava
  • Giuseppe Tiloca il 08/09/2009 19:00
    Tante volte... mani che afferrano qualcosa... invece non era niente..
    Brava
  • Donato Delfin8 il 09/02/2009 19:54
    mi piace. grazie a presto
  • Anonimo il 09/02/2009 19:51
    Ben scritta la sensazione che si prova di fronte all'innaverabile.
  • le fabbriche dismesse il 09/02/2009 18:18
    Quante volte allunghiamo le mani verso la speranza convinti di poter afferrare quel qualcosa che tanto vogliamo, e quante volte tra le mai ci rimane solo l'aria, solo l'illusione...
  • Camillo Cantagallo il 09/02/2009 17:49
    Mi piacerebbe afferarti, nella posia cova ogni esperienza, bravissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0