username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La sera

Azzurre le luci
già costellano fredde la sera
che da dietro il cancello ti guarda
passare
e hanno volti di care sorelle.

Non voltarti, la sera
è silente e fredda.
C’è ancora un’areola di sole
esalante da sotto il tappeto
del cielo.
Un volo di bianche colombe
ti chiama
a girare la testa come un bambino
a mirare quelle che crede
le cose incredibili e rare..
E il fumo che esce
e i vetri accesi
e le squallide tende
tutto sembra esser gioco
sul proscenio della sera,
non per seguirti,
ma per guidarti all’oblio,
alle cose di poco conto che compri
in sconto.

Non voltarti. La sera
ti attende anche oltre.
Silenziosa
con zampe di gatto
striscerà lungo i fossi
per trovarsi prima di te
davanti alla soglia di casa.
Le donne rimestano dense minestre
i bambini si schiacciano
alle finestre appannate
mentre in alto si accendono i lumi
più su,
anche all’ultimo piano.

Non voltarti. Lo sai
che la sera è vicina.

E non tutto si vede con gli occhi.

 

1
7 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 27/02/2014 00:12
    Molto apprezzata.. complimenti.
  • Giselle il 11/05/2012 23:22
    E non tutto si vede con gli occhi... ma anche cl cuore. Bella, raffinata

7 commenti:

  • Sergio Fravolini il 14/08/2010 09:56
    Descrizione molto bene fatta.

    Sergio
  • Emanuele Perrone il 10/07/2010 18:43
    mi e piaciuto il senso di questa poesia
  • Dagon Lorai il 27/09/2006 14:56
    descrittiva in maniera molto calda
  • Argeta Brozi il 12/08/2006 13:40
    Bella.
  • michele marra il 30/07/2006 08:07
    una descrizione appassionata e tecnicamente apprezzabile. Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0