accedi   |   crea nuovo account

Un uomo fandango

Un arlecchino bianco
danzante

fra nubi in spirali di pioggia
traballante

sulla sua pelle arcobaleno
Interiorizza
tutta l'infinita gamma
dei suoi colori

la celeste luce dei suoi occhi
in un lucido sguardo
affonda i suoi piedi fulminanti

nella oscurità di una pozza di fango
grida

Non l’ho ucciso io
non sono l’assassino di tutti

mentre la musica
immagine
d’un tango
indifferente

prosegue
nel suo passionale ritmo fucsia inalberante

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 11/02/2009 08:04
    Bellissima...
  • giuliano paolini il 10/02/2009 17:49
    ma poi quando gli indici puntati, le voci senza anima e gli sguardi accusatori
    egli comprende il valore del sacrificio e si immola perche' il suo esempio possa
    creare un significato in chi sopravvive su ponteggi illudendosi di abitare lussuose dimore.
    grande capitano ci siamo in pieno
  • Anna G. Mormina il 10/02/2009 15:26
    ... l'Arlecchino danzante, fra i colori del suo arcobaleno, scopre i colori Passionali di un tango... e danzerà, danzerà...
    Bellissima! :o*

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0