PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Namastè

Salutando in Te il divino Amore

mi specchio
m'inchino

umilmente nella Sua luce

il mio capo chino di manichino

buttando giù

in un gesto di mani in volo giunto

le mie distruggenti terrificanti desolate mura

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anna G. Mormina il 11/02/2009 18:25
    ... è proprio specchiandosi nell'Amore Divino che, si trova la forza di "abbattere", a mani giunte, i muri da cui siamo circondati, soprattutto da quelli che opprimono il nostro cuore...
    ... questa è, una sublime preghiera!... bravissimo!... ti abbraccio!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0