accedi   |   crea nuovo account

Amore della luce

Ogni volta
rileggendo
nella luce dei miei occhi Amore

quello che è per questo che non è

sgorgano lacrime cristalline dal mio cuore

scavano profonde
rughe
innumerevoli solchi
in archi temporali
sulla mia fronte
occipitale

pronte a partire
in scoccanti scintille

toccando
le frecce di trecce fluenti
in fulmini traccianti

di sana pacifica
scorrevole
vera crociata

liberando la luce
nei nostri sacri corporei sepolcri

in un bagno d’amore
l’unione nel Tempio

fra spazio e tempo

bagnati

non dal sanguigno sapore
di mani crudeli
votate unicamente alla morte

da ruscelli di splendidi cristallini doni

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 13/02/2009 04:08
    Molto bella, ma mi sento confusa...
    Un abbraccio
    Contessa Lara
  • Carina Defilipe il 12/02/2009 20:03
    I segni del tempo stampano nel viso tutto ciò che il nostro cuore non dice mai...
    Ma da gli occhi si leggono le parole mute che un cuore non sa pronunciare... Bella!!
  • Anna G. Mormina il 12/02/2009 18:46
    ... lacrime cristalline che sgorgano dal cuore,... non si possono trattenere,... sono stelle d'Amore che cercano di lavare, di scacciare la nostra tristezza... molto bella! :o*
  • Rodica Vasiliu il 12/02/2009 15:57
    Ogni volta, rileggendo le tue poesie sgorgano lacrime cristalline dal mio cuore... ed incontrano i raggi di luce della tua fronte... occipitale!! R

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0