PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Notte

Pallida signora dalla veste nera,
monti e valli fa suoi per l’imminente sera.
La vista, figlia del giorno che è passato,
con rammarico si accorge del mattino ormai celato.
Globi di luce dell'umano ingegno
cercano di contrastare l’oscura notte con impegno.
Ma ciò che per le strade abbiamo ammirato
non è altro che il ricordo del sole ormai calato.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 06/06/2011 19:38
    Spettacolare
  • Anonimo il 13/02/2009 04:40
    Carina la tua poesia in rima
    Un saluto
    Contessa Lara
  • sara bianchelli il 12/02/2009 22:59
    molto bella... prima che la notte cala ci viene regalato un meraviglioso spettacolo chiamato tramonto...
  • serenella v il 12/02/2009 12:52
    complimenti, piaciuta
    ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0