PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nella burrasca

Come uccello snidato dal ramo
allo sfiorir delle forze s’arrende
dispiegando al caso le piume
abbandonato all’incerto destino

Nella danza di ore dolenti
caoticamente condotta tra nembi
in un cielo cantore di pioggia
così attendo il chetarsi del vento.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • lisa bernardi il 26/07/2011 13:40
    Bellissima metafora! Bravo.
  • Anonimo il 26/04/2009 16:50
    Attendere che il vento si calmi, e poi?
  • Anonimo il 20/03/2009 19:19
    e dopo il vento... la temepeste... arriverà la quiete, nell'animo... e in un cuore agitato, scenderà la pace... complimenti mon chèr.
  • Angela Marino il 18/02/2009 18:57
    Bellissima... l'arrendersi dell'uccello al destino... un concetto molto profondo che nasconde più di un significato.
  • Vincenzo Capitanucci il 18/02/2009 16:04
    Stupenda...
  • Anonimo il 18/02/2009 16:01
    meravigliosa
    Aurora
  • IGNAZIO AMICO il 16/02/2009 23:44
    Concisa, efficace, immediata. Complimenti.
  • Simone Sansotta il 13/02/2009 18:55
    Meravigliosa.
  • gabriella zafferoni sala il 13/02/2009 10:23
    forti concetti narrati con un laconico, antico e pacato sentor

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0