accedi   |   crea nuovo account

Le ore lente

Odio la vacanza vacante,
che ingiunge stasi alla mia mente,
senza diversione ogni dolore più acuto si sente,
solo rumore sordo tutt'intorno, la gente...

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Roberto Tommasi il 21/11/2011 17:02
    Ore passano
    la vacanza è vacante
    Sento dolore
  • la guerre delaguerre il 11/08/2011 11:10
    troppo corta per essere un po' ovvia. un saluto
  • cesare righi il 15/02/2009 14:25
    giusto, concordo
  • giuliano paolini il 15/02/2009 14:22
    ribadire per gli altri e sopratutto a se un concetto raffermo aumenta il dolore
    forse e' tempo di lasciare l'ascia e accettare l'accetta.
  • Enola Gay il 15/02/2009 12:33
    Frenesia repressa nel largo spiegarsi delle ore; frenesia anestetizzata nell'insofferenza e nella nausea del nulla. Grazie.
  • Simone Sansotta il 15/02/2009 12:31
    Da senso di insofferenza, e se questo ne è l'obiettivo lo fa in maniera egregia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0