PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le ore lente

Odio la vacanza vacante,
che ingiunge stasi alla mia mente,
senza diversione ogni dolore più acuto si sente,
solo rumore sordo tutt'intorno, la gente...

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Roberto Tommasi il 21/11/2011 17:02
    Ore passano
    la vacanza è vacante
    Sento dolore
  • la guerre delaguerre il 11/08/2011 11:10
    troppo corta per essere un po' ovvia. un saluto
  • cesare righi il 15/02/2009 14:25
    giusto, concordo
  • giuliano paolini il 15/02/2009 14:22
    ribadire per gli altri e sopratutto a se un concetto raffermo aumenta il dolore
    forse e' tempo di lasciare l'ascia e accettare l'accetta.
  • Enola Gay il 15/02/2009 12:33
    Frenesia repressa nel largo spiegarsi delle ore; frenesia anestetizzata nell'insofferenza e nella nausea del nulla. Grazie.
  • Simone Sansotta il 15/02/2009 12:31
    Da senso di insofferenza, e se questo ne è l'obiettivo lo fa in maniera egregia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0