PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La vera Jihad libera il sepolcro del corpo dal tiranno mentale

Invadi me
Ti prego
Anima mia

con le tue bianche pacifiche
carezzevoli dolci alate armate
dal casco blu
profonde di cielo

Libera in azione di pace interna
i miei territori cellulari occupati
un grigio tiranno dirigente
dalle tinte tenebrosamente oscure
occupa rumorosamente la mia mente

Solo il mio cuore
partigiano silenzioso

amorevolmente romantico

resiste in Amore cortese
con la sua giusta tromba
fuori da ogni mortale tomba

Ed il mio anarchico sesso
si erge virilmente
in romanico rosso vessillo

ultimo ostinato passionale bardo
di libertà estrema

baluardo d’un cantico sanguigno

del sacro tempio dal vello d’oro

fuori da ogni ragionevole tempo

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 15/04/2016 12:44
    Contentissimo di aver trovato questa e farti i miei più vivi complimenti!

1 commenti:

  • Anna G. Mormina il 16/02/2009 18:36
    L'In'invasione pacifica, romantica ma nello stesso tempo passionale, può liberare la nostra Anima, dai pensieri negativi della nostra mente!
    Poesia molto profonda, da leggere... rileggere... mi piace!... un abbraccio! :o*

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0