accedi   |   crea nuovo account

Itria

M'appresto
Coni bianchi su vetuste pietre
rossa madre bruciata si presenta.

Padre ulivo dal forte abbraccio
le tue mani nodose su di me
sento sicure.

Ossa bianche disseminate...
Curvi tralci vestiti di pampini
duellano nel vento.

Gentil fico a me s'offre setoso
colgo godendo l'amaranto dono.
Fisso è il lampo.

Un cinguettio
Accoglie il melograno
gioioso pettirosso.

L'ape solerte vaga incerta
fiore, bocciolo e poi corolla
L'idea della vita.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Fabio Solieri il 09/09/2014 18:34
    Fotografie di natura amica ben colorate
  • patrizia chini il 21/07/2007 08:56
    la vita com'è... una proprietà di alberi,,, animali ed anche dell'uomo
  • Giovanni Di Girolamo il 26/06/2006 13:59
    ciao Michele,
    voto 9.
    Bellissimo affresco di natura! E'veramente l'idea della vita!
    Se Ti va, leggi/commenta qualche mia poesia.
    Gianluca

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0