accedi   |   crea nuovo account

Ritorno all'infanzia

Nell'aria c'è odor di festa,
si spande intorno intorno
un saporoso profumo di dolci casalinghi,
avida ne respiro la fragranza
e ritorno ai tempi belli dell'infanzia.

Rivedo mia madre che accaldata
prepara le "pastine"
ed io bimba, con le manine bianche di farina,
le allineo piano nella teglia già imburrata.

Ecco ora un argentino riso
o forse un canto?
Inonda la mia casa antica,
e la mia sorellina, occhi di cielo
capelli d'oro, canta, ride, si ferma
estasiata davanti alle pastine
già ricoperte dalla rossa ciliegina zuccherata.

La folta treccia di mia madre
è lievemente scivolata sul bianco collo
che appare dalla camicetta fiorata.

Ora negli occhi azzurri di mia madre
si riflette il cielo, e nel "suo" cielo
si intravedono gli occhi neri di mio padre
che sta per ritornare, fiero nella sua divisa,
e presto mi circonderà
nel suo caldo abbraccio profumato.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 01/04/2011 10:26
    bella... antichi sapori... ricordi lontani... ma vivi in te... sono le tue radici le leggerò tutte scrivi bene ed io mii ci rivedo baci
  • Ivan Iurato il 25/07/2006 01:53
    ricordi dolci e antichi.. che tutti noi abbiam vissuto. Grazie per farceli rivivere con tale intesità.
    l'opera mi è sostanzialmente piaciuta, rivedrei solo piccole spigolature che, a mio giudizio, andrebbero plasmate al "maglio" severo della poesia.
    Con simpatia.
    Ivan.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0