accedi   |   crea nuovo account

La pioggia d'argento

La pioggia d’argento
da nuvole nel vento,
la sera riappare
dal tramonto fino al sole.
Dalla finestra sulla piazza
a fotografar momenti,
l’argento giù dal cielo
specchia quieti orizzonti.
Vento gelido e corposo
scia tra le vie del paese,
in mezzo ad un luogo silenzioso
accarezza le foglie sospese.
L’aria è così serena
da riempire i polmoni dei poeti
e anche chi in silenzio ama
svela tutti i suoi segreti.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • romana il 29/10/2013 20:08
    Bella... pensieri di pioggia e foglie, in te il poeta delicato,
    sensibile, che canta inebriandosi.
  • Vincenzo Capitanucci il 18/02/2009 05:06
    Bellissima... Antonino... una pioggia argentata... accarezza foglie sospese... di questo s'inebria il Poeta...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0