PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una candela nelle tenebre

Fa freddo, brezza nelle tenebre. Le mani alle orecchie. Un silenzio assordante che grida.
Uno specchio che riflette migliaia di colori nel buio. Una pioggia di aria gelida che scroscia, picchia, sbotta, lacera, graffia, raccapricciante strilla.

Penso alla mia morte, un giorno. Infinitamente finita, per sempre. Ricomincerò ad essere?
Mai. Mai. Mai. Mai più. Dieci o diecimila. Cento o centomila. Mai. Mai. Mai. Mai più.
Lo posso capire? Posso avvertirlo senza impazzire?

Cerco regole. Una spiegazione, un dogma, vada bene anche un mistero, purché io sia sicuro.
Controllo. Ciò che non ha norma è confuso, può accadere a chiunque.
Senza una regola io finirò per sempre. Concepisco gli oggetti dalla loro utilità.
Vi prego mi serve un fine. Classificatemi, storditemi con il banale. Non lasciatemi qui.

Evinco leggi infinite con un cervello finito. Cerco verità incorruttibili dietro realtà apparenti con una mente corrotta. Una matrice perfetta al di là della nebbia ed un cadavere dalle vuote orbite che tenta di scrutare. Il re dalla corona di spine pianse al freddo.

Sono giovane. Un fruscio. Un soffio caldo. Una saetta. Sono vecchio.
Pensano a chi fui. Io, cariatide, li scruto dai miei occhi di vetro, privi di pupille.
Sognavo. Credevo. Ridevo. Grattavo. Respiravo. Amavo.

Ora io smetto di giocare e mi fermo. Vivo e sono libero. Spazio reale in tempo immaginario.
Io. Qui. Ora. Posso capirlo? Prima acqua e dopo acqua. Ora, un’immanente cristallo, che, nell’adesso, non si scioglierà. Mai.

Chi pensava quindi era, sentiva di pensare? Io. Un cristallo in eterno.
Lo sbadiglio di un infante. Il sorriso di un fanciullo.

Io sono. Io vivo. Io ero. Io sarò, al di là di me.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 16/12/2015 05:51
    apprezzata... complimenti.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0