PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

No puedo dormir

Explota el silencio
sobre el frìo màrmol de esta mesa.
Y aunque no lo diga me siento sola,
me hace falta su compania...
El invierno sabe ser muy cruel
y trae sus recuerdos
en noches como estas
donde dejas posadas las palabras
dentro al corazòn,
para ver su rostro que me sonrie,
y me acepta por lo que soy...

Nieblas en el aire!

Tiene que regresar su recuerdo...
para sufrir su ausencia
hasta darme cuenta
cuanto necesito su aprovaciòn.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Anonimo il 04/03/2009 21:14
    sentirsi solo in questo inverno è normale, se il gelo di un'altro cuore è più gelido dell'inverno. un caro saluto salva. a me è piaciuta tantissimo, perchè ci leggo anche il mio essere. tanti voti.
  • Carina Defilipe il 19/02/2009 18:19
    Che "carini" che siete...
    O mejor dicho "que gentiles que son"...
  • Vincenzo Capitanucci il 18/02/2009 04:35
    Si ha ragione Bruno... nei miei preferiti... tambien...
  • Anonimo il 17/02/2009 22:42
    Si Carina nei miei preferiti, troppo simile al mio sentire.
  • Carina Defilipe il 17/02/2009 16:09
    Vincenzo e tu? Cosa dire di più che non sai già...
    Sempre attento e generoso nelle tue osservazioni...
    Ma proprio tu, che respiri la poesia...
  • Carina Defilipe il 17/02/2009 16:07
    Contessa il tuo nome cadde a pennello...
    I tuoi complimenti mi sembrano troppo grossi per me, ma cmq grazie!
  • Carina Defilipe il 17/02/2009 16:05
    Bruno... grazie! Addirittura nei tuoi preferiti?
  • Carina Defilipe il 17/02/2009 16:03
    Carissima Maria, questo mio cercare la sua approvazione forse io lo intendevo in modo diverso, e un sentimento che provi quando ti manca qualcuno a cui vuoi molto bene, e forse questa può sembrare un esagerazione...
    Cmq, grazie delle tue sempre candide parole..
  • Maria Gioia Benacquista il 17/02/2009 15:21
    Nelle notti insonni tornano i fantasmi sotto forma di ricordi. Tutto sembra annebbiato e incerto.
    Atroce malinconia che logora il cuore.
    L'aver bisogno della approvazione di un'altra persona per essere sereni mi lascia un po' perplessa.
    Triste e malinconica.
    Carina descrivi molto bene lo stato di disagio interiore che toglie la serenità e perfino il sonno.
  • Vincenzo Capitanucci il 17/02/2009 13:43
    No puedo dormir... no puedo decir... nada mas... sin Ti... el invierno sabes ser muy cruel.. nieblas en el aire...

    Meravigliosa... cuanto necesito su aprovacion...
  • Anonimo il 17/02/2009 13:36
    Cosi malinconicamente vera e sentimentale da far sentire la mancanza d'amore e il rivivere dei ricordi che si moltiplicano nelle notti in cui il passato irrompe nel silenzioso andare della vita. Bellissima Carina, struggentemente bella.
  • Anonimo il 17/02/2009 13:29
    El silencio hecho palabra! La escencia de la vida por la vida, de su interioridad a lo cotidiano. Una tal profundidad de el tema tratado, confesionale y intimista!
    Me gustò muchissimo!
    Gracias querida
    Contessa Lara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0