accedi   |   crea nuovo account

Gerusalemme, Gerusalemme

Viaggiatore del tempo
ti vedo
immersa nel bianco, bianca
di terra segreta plasmata,
carica di storia, passioni e di orrori
mi perdo nell’oblio del tuo tempo
tra le tue braccia
ti sento.
Impossibile è non amarti
a volte blasfema
adorna di cupole d’oro
gioielli, profumi,
un unico Dio
e mille diversi seguaci.
Poi uomini soli e mille colori,
la gioia più vera
nascondi nei vicoli bui,
nei minareti che forano il cielo
ritrovi il passato,
vivi il presente,
progetti il futuro.
All’ombra dei muri,
nell’ombra dell’unico muro
accogli le genti,
ascolti i lamenti
e ci ami davvero, con slancio sincero.
Paziente rimani in ascolto dei nostri silenzi
Le nostre paure più dure
ci strappi dal cuore e le porti con te
altrove.
Non esisti eppure sei così vera
Gerusalemme l’eterna e per sempre la sola.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 31/03/2009 00:31
    Gerusalemme, caput mundi...
  • Vincenzo Capitanucci il 18/02/2009 04:47
    Gerusalemme celeste... come potrei dimenticarti...

    Bellissima...
  • Anonimo il 17/02/2009 20:13
    Bellissima la tua dedica a Gerusalemme.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0