PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Thalassion

Stanotte
ho sognato il mare,
come se fosse un grande Presepe:
i pesci erano le pecorelle
e le balene i loro pastori,
gli squali erano lupi
ed i delfini cani da gregge;
le verdi alghe fornivano lo sfondo
e le onde i monti innevati,
le conchiglie ed i coralli
impreziosivano l'ambiente.
Ad un tratto, gli occhi di tutti
si volgono lontano, verso Oriente:
una Cometa color dell'oro antico attraversa
il cielo oscuro, cosparso di stelle brillanti.
Alleluja, alleluja, eccolo, è Lui, alleluja, alleluja
è nato
il Nuovo
Giorno
foriero
di pace
e d’Amore...

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alberto Ghia il 08/01/2007 19:39
    vada per il preziosismo metrico, ma per il resto... banaluccia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0