PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Non dimenticando

Ho incontrato una volta
una piccola bambina
con i pensieri di una donna
costretta crescere
lasciata sola in una stanza
con tanti compagni come lei

Chissà se quando ranicchiata
con i suoi sogni sul letto
pettinando la sua bambola
ricorderà quegli amici
passati come una stella
un aereo che lascia gli
occhi fissi nel cielo
a contemplare solo due binari
in una nuvola

E se poi la luna
ballando intorno a lei
con due occhioni malinconici
chinando il capo
farà scintillare una lacrima
riflessa sulla riva del lago

Tornando alla sua camera
calcerà un sasso contro il muro
aspettando una risposta

Dio ricordo quello sguardo
che m'ha strappato un pezzo di cuore
quando m'ha parlato nel silenzio
quando riuscivo a guardare
solo i suoi occhi che
chiedevano "non andate via..."

Dio dammi risposte per quegli occhi
Dio fa che doni Amore che non dia dolore
Dio dammi la forza di dare coraggio
Dio dammi un saluto che non sia un addio.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Kiara Luna il 18/02/2009 16:53
    Solo Dio ha tutte le risposte... i cuori che vogliono e sanno Amare non sono abbastanza per colmare quelle voragini di silenzio e solitudine.
    Ma che comunque esistano è già una risposta...
    Bellssima e straziante. Un abbraccio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0