PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Viale dei glicini

Rifugio degli innamorati,
passeggiata giornaliera dei cani,
bambini vocianti all’ombra
dei vecchi tronchi nodosi.
Ristoro d’estate dalla calura,
riparo dalla pioggia d’autunno.
Ricordo di un viale che,
come la mia gioventù,
ormai non c’è più.
Corrono le auto,
sfrecciano fra nubi bluastre,
là dove il profumo dei fiori
inebriava il corpo e la mente.
Sgomita il progresso,
seppellisce ogni cosa,
non restano che ricordi
annebbiati dal tempo.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • augusto villa il 13/04/2007 09:43
    Bella!... mi sembra di starci... sotto al quel glicine... e conosco benissimo quel senso di nostalgia... Bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0