PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Balla con i gufi

Io e Lucifero,
che coppia scombinata
sempre pronta alla risata.

Lui che gran pestifero
appena faccio il menzognero
svela subito il mistero.

Si balla al cimitero.

Non manca l'ironia.
Appena fò lo sguardo truce
ai gufi subito traduce.

Toh!!!

Gli passa la malinconia!
Anche se gli scacciamo
questi non se ne vanno via!

Proviamo, ci sbracciamo.
Gli lanciamo le lattine vuote.
Se ci divertiamo?

Vuoi venire a curiosare?
Ci trovi dove la ruota
stenta di più a girare.

"Di sicuro serve un'oliatina,
ci dica a che quota
ci pensiamo noi signorina!!!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Pietro Roversi il 04/10/2009 19:28
    Ottima! non sfigura in una tradizione che va da Cecco Angiolieri a Guido Gozzano.
    Ma correggi "gli scacciamo" in "li scacciamo" - ancora una volta se e' questo che intendi.
  • Anonimo il 19/02/2009 12:18
    Potremmo parlare anche solo del titolo che è uno spettacolo.
    Sei grande.
    Ciao
  • Vincenzo Capitanucci il 18/02/2009 21:56
    Di certo non manca d'ironia... questo Luci-fer... portatore di luce... Toh... il dio del Sole... meglio dare una oliatina... alle ruote del suo carro... cigola.. un pò... giù nel perno.. nel raggio... più basso...
    Che risate...
    Piaciuta moltissimo.. uno Stage... da Stagista... bravissimo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0