accedi   |   crea nuovo account

Silenzio che fa rumore

Dal suono levo il canto suo spoglio di immagine
Ribolli aria nel fiato infestante del costruito
Harmonia pensa a me come la più solida tra le rocce
La più debole tra le forme
La più invisibile tra le orme
Fallo ora
Che su questa sabbia il vento soffia
E acceca
Non tocca pelle ma respiro
Non lascia passi ma sordi gusci
E mangio il rumore del vuoto apparente
Che mi lacera e insieme
Sospinge alla riva

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Gè Marcia il 19/07/2010 16:24
    Ricercare il silenzio evidenziandone il rumore in esso presente.
    I miei complimenti Giulio. Davvero bella

  • Debora Di Mo il 05/05/2009 22:20
    splendida!
  • simona bertocchi il 23/10/2006 12:47
    È una poesia bellissima, è l'anima che si modella, è l'emozione che si gonfia e prende forma.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0