accedi   |   crea nuovo account

visti da lontano... a sera

Cercando la vita sotto le coperte
tenendo sempre le gambe aperte
crede di avere un potere immenso
offuscando tutto come incenso

inseguendo il mito di bocca di rosa
che non profuma certo di sposa

è celebrativa comunque sia
era solo una poesia
sarebbe questa la forza femminile
annullare tutto ciò che è autunnale

ahh...
la decadenza da sopportare
prima di una nuova aurora
tanto amaro ancora da ingoiare
in attesa di Primavera...

Ma non c'è fretta-
ora prepariamoci l'autunno-
godiamoci la musica della sera.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/07/2013 12:44
    Molto apprezzata.. complimenti.

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 21/02/2009 06:49
    è un tunnel... dell'Amoroso giusto divertimento... godendoci la musica della sera... d'altra parte non sappiamo in che forma sfocia nell'Alba... amore eterno... probabilmente...
  • simone baire il 20/02/2009 23:36
    Non c'è autunno senza primavera, non c'è inverno senza estate, non c'è donna senza vulva, il suo potere.. una gamba curva... benedetta la musica, benedetta la sera, benedetta la vulva e chi la detiene...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0