PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un paesaggio in materiale pittorico

Calici di furenti papaveri al vento
infiammano un tormentoso cielo
in frementi spighe d’oro matura il frumento

fra estatiche squisite tranquille vigne

un silenzioso giovane grappolo rugoso
tramonta in Un rosso travagliato aratro

in-sinuo-so solco devastato da tanta luce di Provenza
nell’Alba divinamente mortalmente divina

si colora di sangue il nero Giorno
raggirando trasformandosi in un vero giallo Sole

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anna G. Mormina il 21/02/2009 18:32
    ... con bellissime 'parole', hai dipinto questo 'paesaggio' , èd è stupendo!
    Bravissimo! :o*
  • Anonimo il 21/02/2009 18:23
    belli questi calici di colori.. e l uva e il grano..
    bellissima
    Aurora
  • M. Cristina Tacchini il 21/02/2009 12:39
    Hai fatto uno stupendo girotondo di colori, Vincenzo! Trasmettono vitalità i calici di furenti papaveri al vento... Bellissima! Un caro saluto.
  • Domenico Montaleone il 21/02/2009 10:58
    Bellissima, meravigliosi quei calici rossi in festa con l'uva e il grano. Ciao Vincenzo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0