PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Favola d'oscuro sortilegio

Favola d'oscuro sortilegio
quell'amore che risaliva
col fiato al collo

affondava unghie nella carne
in un vortice di ombre

inconsapevolezza che tutto consentiva
rintocco di ore d'abbandono.

Era un plasmarsi corpo a corpo
una languida morte

e taceva la voce
quando ti offrivo forme
in quel dolore nel silenzio

che era simbiosi
impatto con la vita

diventata corona di spine.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 18/04/2009 01:28
    molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0