username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dobbiamo andare

Dal ponte adocchia il lume, sibila tra l’acque,
s’oblia la barca vecchia dondolando;
lì dove nacque
salta la rana dall’arena al fiume e tutto tace:
lo scricchiolio dei latiri già secchi, la pannocchia delle canne rotte.
Sonnecchia il pioppo tra le foglie,
il gorgoglio dimentica la riva, muore la sera, precipita la notte.
C’è tanta pace sul tuo corpo biondo che già sopito veglio ed accarezzo.
Profondo dorme
e sento le sue forme sudar silenzi soddisfatti.
Affranta la tua gamba pende e quasi scivolando tocca le felci acquitrinose.
Io non ti toccherei, ma l’ora si avvicina,
dobbiamo andare.
(1964)

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • salvo ragonesi il 17/02/2011 10:51
    attimi di stasi dopo la tempesta. bella
  • Gianmarco Dosselli il 14/05/2010 08:54
    Poesia "medicinale": offre effetto di tanta placidità. Riflettendola (come confermava Caloro) ad occhi chiusi, ti conduce "in quel posto" affascinante descritto da Ugo. Poesia adorabile!
  • Daniela Treccani il 25/04/2009 03:31
    Bellissima e molto dolce, percepisco un senso di protezione. Immagini descritte talmente bene che mi hai regalato un emozione forte
  • gianluca riggi il 04/04/2009 14:14
    Bellissima
  • Ivan Bui il 25/02/2009 17:47
    ... da qui me ne vado sempre soddisfatto. Ciao Ugo.
  • Adamo Musella il 22/02/2009 12:32
    Le mani unite accompagnano passi dai suoni della natura... le ore sono un articolato pensiero temporale, la sola cosa che conta è ricordare questi attimi che, già ora, fanno parte di noi... insuperabile poeta della vita caro Ugo un abbraccio caro amico
  • Marcello Caloro il 21/02/2009 21:50
    Mi hai condotto in quel posto... c'ero anch'io. Bella, Bella...
    Complimenti. Marcello.
  • Michelangelo Cervellera il 21/02/2009 21:40
    Ha quasi del sacro il verso "io non ti toccherei...". Hanno ragione Aurora ed Annakiara, un dipinto dove sembra di vedervi, Lei che giace assopita, Tu che vegli su di Lei.
    Michelangelo
  • Anonimo il 21/02/2009 18:37
    delicatissima.. un quadro dipinto pefettamente con i colori i suoni e gli odori della natura
    aurora
  • Kiara Luna il 21/02/2009 16:25
    Un dipinto talmente accurato che sono riuscita a sentire tutti i sospiri della natura, ogni fremito e ogni gorgoglìo. Di una delicatezza quasi magica Ugo, e infarcita di soavi ricordi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0