PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Neve perenne

La mie dita abitano
campagne dalla terra arida,
non rivoltano che sassi
piccoli e rossi
che sembrano la terra stessa
ma son l’inganno del desiderio del seme

Non attecchirà
la mia pace dei sensi nemmeno stavolta,
non metterà radici quest’isola in avaria
su oceani spudoratamente folli,
egregiamente immensi
e sollevati da incarichi di schiume

La forza di un cosmo,
Uno,
sento nei miei polsi spezzati,
quella di dieci universi rimasti
sento consumarsi tra le mie caviglie e i loro campanelli,
languide aurore siderali
manifestano crome trascorrendo furtive tra i miei capelli

Porto con me la capacità
lel legno biforcuto del rabdomante,
cercando la Luce tra i fasci spessi come nervi,
fili fitti di pensieri insonni,
ramati ancora e delicati e taglienti come porcellane
incrinate e tristi

Le mie ali
hanno mutato
sfoltito piume e volato nel crepuscolo,
sconvolgendo la brutale fatalità degli occhi secchi
e delle striscianti e nodose dominazioni

Ora accolgono
riccioli come onde anomale di deserto
ed estasianti labbra Cobalto
e latte dal nettare unico
mentre ne sentono il calore immane,
arroventato ghiaccio
di neve perenne
al centro del vulcano

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • vittorio liserre il 19/02/2012 14:45
    bellissime parole brava
  • laura cuppone il 24/02/2009 22:11
    grazie...
    un grande abbraccio a tutti!
    Laura
  • Adamo Musella il 24/02/2009 21:21
    Questo freddo solo apparente nasconde fuoco e passione... quella ali non provano la stanchezza solo la voglia di volare ancora in mezzo a questa Neve perenne... bellissima cara Laura, la tue parole un invito a un volo comune che dire se non un mld di baci
  • augusto villa il 24/02/2009 00:13
    ... sconvolgendo la brutale fatalità degli occhi secchi...
    Che bella!... Grazie Fatina!...
  • Dolce Sorriso il 23/02/2009 22:00
    ...
    con amore
    Anna
  • Giovanni... il 23/02/2009 21:50
    Ciao Laura sinceramene la trovo un po’ complicata, forse sarà per via del mio modo di percepire il mondo, ma devo dire nonostante tutto che mi è piaciuta, un abbraccio Gianni.
  • Anonimo il 23/02/2009 11:30
    Ancora non mi spiego come fai a tenermi letteralmente incollata al monitor... sei bravissima!!!!!!!!!
  • nicoletta spina il 22/02/2009 23:02
    Moltitudine di sensazioni ed emozioni mi regala questa tua bellissima poesia,
    la forza del cosmo... Una... sempre si esprime nella trama delle tue parole e versa gocce di nettare che i miei occhi suggono deliziandosi. Un sorriso
  • Anonimo il 22/02/2009 14:47
    Magnifica.
  • giuliano paolini il 22/02/2009 14:24
    nessuna pace dei sensi quando si possono alimentare i sogni più birbaccioni.
    dai lauretta goditela ancora questa scalcinata scialba eppur fantastica vita.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0