PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Storia di una Stella

Sola su quel balcone
guardavi lontano il sole
allontanarsi per affogare
piano piano nell'onda del mare

Un padre lontano nei ricordi
accarezza il tuo giovane viso
poi il vuoto enorme
di quel muro senza un sorriso

E tu ancora sola
prepari in quella cucina
un piatto troppo amaro
condito di saper vivere

Ma la tavola è imbandita
ed i commensali strepitano
ed in quel maledetto locale
nessuno sembra stia ad ascoltare

E la chitarra gioca
prende al volo delle note
rapisce certo la tua voce
che punta dritto in quegli occhi

Silenzio in sala
ognuno guarda stupito
ognuno ascolta rapito
da quella voce

Ed esplode il palco
i battiti del pubblico
aumentano sempre più forte
stanno chiamando
stanno chiedemdo te

Voce di sirena
hai in mano mille sguardi
ti assalgono mille brividi

Ed alla fine
le luci si spengono
Nel locale deserto
c'è ancora la tua voce
intanto che cammini

Qualcuno dice che di notte
una stella attraversa il cielo
questa notte chiudendo la finestra
è entrata nel mio cuore

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0