accedi   |   crea nuovo account

Resoconti serali

rigiro il mio culo grasso nelle vie
sono sbronzo, ubriaco da un po' di giorni
entro in un bar ed ecco che il barista mi rompe le palle
me ne sbatto i coglioni di tutti questi stronzi
vecchi, sporchi, stupidi, mummie
ordino un negroni
lo sgolo subito
il ghiaccio mi rinvigorisce per un attimo

affanculo al ghiaccio
prendo un altro negroni e lo bevo
con più calma
mi rimangono pochi soldi
faccio economia, ce' crisi, no?
vino bianco ghiacciato
80cents al bicchiere, troppi bicchieri
e non ce' niente da fare se sono le 23. 47
tutto è chiuso, domani la gente lavora
ed io chi lo sa
magari mi lavoro qualcuna che lavora
ma prima devo lavarmi puzzo da matti
inizio a non accorgermi della puzza mia
e quando è cosi' vuol dire che si puzza davvero
e guardo nella tasca della giacca
2 euro
prendo una birra gelata, i bianchi mi hanno stufato
l'apro col accendino
e mentre torno a casa ne bevo un po'
sorsi lunghi
alla porta di casa mia
sono quasi a meta'
salgo le scale
ciondolo
e fumo l'ultima sax, che ha proprio un cattivo gusto
un po' come me e un po' come tutti
accendo la tv e mi sparo una sega,
bionde bambole gonfiate che si toccano
lesbiche artificiali da tubo catodico
da un tempo troppo lungo non riesco piu a sperare
davvero.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Samuele Rivolta il 04/12/2009 21:51
    molto bella ed etilica... mi sento già un po' brillo... prosit alla tua!
  • Nico Iuliano il 09/06/2009 09:30
    ... È ispirata da Henry Chinaski... Vecchio Charles...
  • loretta margherita citarei il 17/04/2009 20:42
    bukowski e carver suo amico ti consiglio di leggerlo
  • stefano manca il 24/02/2009 21:09
    grande. un po alla Bukowski.
  • aleks nightmare il 23/02/2009 22:52
    Le ultime parole erano un po' di condanna verso lo steriotipo della "donna figa", che societa' e media vogliono imporre... è quello che io chiamo "scrittura cruenta e devastatrice" per far riflettere sulla realta',,,,, se le donne avessero avuto il potere da quanto ce l'hano gli uomini, il mondo sarebbe infinitamente meglio... ne sono sicuro!
  • celeste il 23/02/2009 20:54
    Sei magico, il prossimo negroni lo offro io. il finale si può correggere: c'è tanta bella figa in giro. Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0