PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Notti di agonia

Ombre amalgamate
in gemiti di follia

Frammenti di membra
ammucchiate in un urna
di fango

Squarci di dolore
infettano l’universo

Clandestini alla pietà
si arenano i miei dubbi.

 

0
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco Andrea Maiello il 27/03/2013 05:49
    Molto intensa e profonda, il dolore che infetta l'universo necessita del colore dell'anima e alla sua luce si risolverà ogni dubbio!

6 commenti:

  • Anonimo il 04/09/2010 09:55
    Molto profonda e cruda. Piaciutissima
  • Anonimo il 24/02/2009 09:42
    Piena di rabbia, dolore ma bellissima Cami come tutto quello che scrivi. Complimenti. Baci
  • M. Cristina Tacchini il 23/02/2009 22:33
    Cruda, ma con immagini di grande effetto. Bravo, Camillo! Ciao
  • cesare righi il 23/02/2009 20:39
    concordo. cruda, quasi feroce... bravo
  • Anonimo il 23/02/2009 19:54
    Bellissima.
  • Alessio Cosso il 23/02/2009 19:52
    cruda, evocativa, arrabbiata.
    bella, complimeti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0