accedi   |   crea nuovo account

Il colore dell’Anima

Quando volo solo e libero
nell’infinito azzurro
disegnato del mio mondo

Spirali sempre più strette
mi avvicinano al mistero
di un disegno che ancora mi è celato

Rimane invano la mia bianca scia
per lo sguardo di un umano
raccoglie esso una speranza

Io sono il pittore ed il creatore
dei colori che permeano la terra
paracadutista in caduta libera

Mi lascio velocemente precipitare
dove non vi è alcun rumore
ma solo il vento silenzioso dell’andare

Non ha colore il vento
né colore il sole
neutro è il colore della velocità

È in questo bianco e nero
l’esplosione dell’anima mia
tutto trasforma

La mano invisibile
accarezza ciò che il mistero ci negò
ed ora vedo

Chiaro e limpido il mio mondo si avvicina
i mari, le vallate, le bianche cime
le più colorate ed infine

L’uomo che il mio vedere da lontano
non aveva mai classificato
come uno degli dei è il maestro del pianeta

Sono suoi tutti quei colori
sono sue le verdi valle e gli azzurri mari
è lui padrone del turchese di questo cielo

Il rosso intenso di un tramonto
l’alba pallida timida di azzurro
tutto gli appartiene

E l’anima sua è l’arcobaleno

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • M. Cristina Tacchini il 24/02/2009 18:50
    D'accordo con Contessa Lara, la tua poesia è trascinante, con le sue bellissime immagini ed i suoi colori. Piaciuto anche il finale. Ciao e buona serata!
  • Anonimo il 24/02/2009 17:59
    La velocità, l'anima in caduta libera... Mi piace questo sentire. Moltissimo.
    Piaciuta
    Contessa Lara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0